Riunione Volontari della Media Valle Varaita

Martedì 15 gennaio alle 18,30 si è tenuta la prima riunione operativa con le associazioni e i volontari della media valle per il progetto #com.viso.

VENASCA 15/01/2019, UFFICIO TURISTICO

Presenti:
Lucrezia G, Silvana G (CMS)
Polito Alice (proloco Venasca)
Martino Filippo (Proloco Venasca)
Bonetto Bruna (proloco Venasca)
Gianaria Giampiero (comune Venasca)
Sismonda Mattia (Fabbrica dei suoni)
Bussone Franco (volontario)
Ballatore Oscar (vigili del fuoco)
Costa Massimo (vigili del fuoco)
Bergamini Pietro (Brossasco, centro anziani)
Giusiano Domenico (Alpini Brossasco)
Oricetti Romano (Alpini Brossasco)
Lanza Luca (Alpini Brossasco)
Barra Monica (Comune Melle)
Boschero Daniele (comune Melle)
Bertoldo Cinzia (proloco Melle)
Fogliatto Marco (proloco Melle)
Gai Mauro (CRI Melle)
Boero Francesco (comune Frassino)

Assente: Comune Isasca

E’ emerso dalla platea il bisogno di trovare dei luoghi di aggregazione in cui le persone con fragilità ed i volontari si possano incontrare.
Si è ipotizzato un ciclo di pomeriggi (martedì), presso il Segnavia-Porta di Valle- (Brossasco), dove si svolgeranno attività ludico-creative con lo scopo di creare gruppo per conoscersi meglio e fare integrazione tra volontari e persone che vivono fragilità.
Questo vorrebbe essere l’inizio di un percorso che ci porterà a progettare insieme altre attività, gite, momenti di condivisione.
Gli incontri si terranno nel pomeriggio perché è un un orario adeguato per il target di persone che parteciperà.
Inoltre, la proloco di Melle, ha proposto dei laboratori di maglia e cucito, non curati da professionisti, ma da signore anziane del luogo che possano mettere in campo la loro esperienza per trasmetterla agli altri.
La Fabbrica dei suoni dà la sua disponibilità in attività legate alla musica (ad es. corsi legati all’ascolto,costruzione di strumenti musicali ecc..).
Marco Fogliatto propone un corso di Mindfulness legato alle emozioni e alcuni volontari sottolineano la loro disponibilità nei trasporti.
E’ stata una serata partecipata e attiva,conclusasi con l’accordo di tenerci in contatto per l’inizio dei laboratori al Segnavia e per qualsiasi altra iniziativa, sia da parte delle operatrici che dei volontari.

Lucrezia e Silvana

Annunci