#FARE COSE

fb.jpg

una call per sviluppare progetti culturali nel nuovo polo socio-culturale di Saluzzo.

Nell’ambito del progetto Alcotra Interreg #com.viso che ha come obiettivo la sperimentazione di azioni per lo sviluppo di comunità, lo scorso anno è stato avviato a Saluzzo, in collaborazione con Hangar Piemonte, un percorso di formazione gratuita chiamato HangarLab: incontri e workshop per avvicinare gli operatori culturali ad un approccio imprenditoriale, trasferire strumenti operativi e sviluppare il proprio potenziale. Alla formazione hanno partecipato oltre quaranta giovani che hanno seguito 25 ore tra lezioni e laboratori condotti da professionisti nazionali dell’innovazione sociale.

A distanza di un anno, il 29 luglio è stata aperta la Call #FARECOSE, un invito pubblico per la selezione di 3 idee d’impresa che usufruiranno di un servizio di accompagnamento allo sviluppo di nuove idee imprenditoriali o progettuali con l’obiettivo di favorire: lo sviluppo delle organizzazioni attive nel campo culturale e sociale; le capacità manageriali in ambito culturale e sociale; la capacità di analisi critica dei problemi. Il bando è aperto a progettualità ancora da avviare oppure progettualità già avviate che necessitino di consolidarsi, ma devono avere come obiettivo lo sviluppo del polo socio – culturale della ex caserma Mario Musso di Saluzzo e del territorio saluzzese attraverso attività di innovazione culturale ad impatto sociale. Possono partecipare privati singoli o associati oltre ai gruppi formali ed informali.

I progetti selezionati saranno seguiti nel loro sviluppo da un team di esperti nazionali attraverso un programma di incontri periodici presso la sede della Fondazione Amleto Bertoni e verteranno temi quali: project management, comunicazione strategica, fundraising e organizzazione.

Per candidare la propria idea c’è tempo fino alle ore 13.00 del 16 settembre 2019 ed è possibile trovare tutte le informazioni utili sul sito della Fondazione Amleto Bertoni.

Occit’amo allo #spaziogiovani

FAKE_occitamo.png

Jam Session / BALLO AFRO-OCCITANO

Sergio Berardo, suonatori delle valli occitane e i tamburi di Iassana Diallo

Saluzzo e le Terre del Monviso conservano un grande tesoro donato dalla terra, la frutta. Piccoli frutti, mele, pesche, ettari ed ettari di terreno, lavoro estivo, lavoro faticoso. Un lavoro che ancora è bisognoso di manodopera.

Un tempo erano gli uomini e le donne delle vallate a scendere in pianura per questi lavori stagionali, poi venne il tempo dei meridionali, quindi di albanesi e romeni. Oggi è l’Africa a dare mani e forza. E oggi, ogni estate da oltre 10 anni, Saluzzo diviene il centro di approdo di questa umanità in cerca di lavoro. Occit’amo vuole, attraverso musica e danza, offrire un’occasione di incontro tra cittadini e migranti, tra musica e strumenti di latitudini altre.

 

Iassana Diallo è un giovane artista provenienti dall’Africa centrale che a Saluzzo ha trovato un luogo dove fare la propria musica caratterizzata da tamburo e canti.

Grazie ai workshop musicali di Saluzzo Rural Happening promossi dall’Istituto Garuzzo per le Arti Visive in collaborazione con la Città di Saluzzo e la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale, è nato un ensemble di convergenza di musica africana ed europea, condotti da Moussa Sanou, primo atto di un percorso che oggi porta il’artista a incidere la propria musica grazie al sostegno di tecnici del saluzzese.

Torna Riso e Sale

Anche quest’anno torna RISO e SALE, l’incontro transfrontaliero sui sentieri del contrabbando giunto alla tredicesima edizione. Un evento fortemente voluto dal Consorzio Monviso Solidale e da ACSSQ partners del progetto #ALCOTRA com.viso per consolidare i rapporti di amicizia tra le Comunità che vivono ai piedi del Monviso. Appuntamento il 3 luglio alla borgata Chianale in Valle Varaita per
trascorrere insieme una giornata all’insegna della condivisione e della buona compagnia.

Il programma è ricco di novità con l’obiettivo di attrarre un nuovo pubblico. Alle ore 10, in collaborazione con la PRO LOCO di Chianale, è prevista una visita guidata del borgo e del museo del costume e dell’artigianato ubicato nell’antica chiesa dei cappuccini. Alle ore 11.30 un aperitivo con prodotti del territorio e un pranzo popolare a cura di CUCINA MOBILE: antipasti, polenta con spezzatino, dolce e bevande. A partire dalle ore 15 il borgo si anima grazie a J’AMIS DLA PIOLA, i cantori di Isasca che si esibiranno in un concerto partecipato, e alle attività de La Fabbrica Dei Suoni che per l’occasione ha previsto diverse attività: BROXOPHONE, un concerto coinvolgente di tube ed ottoni; GIOCHI DI UNA VOLTA, un vero e proprio laboratorio interattivo in cui tutti possono partecipare giocando; LABORATORIO MUSICALE, un approccio al movimento tramite l’utilizzo di musica, giochi e libere attività.

#com.viso abbraccia il circo

FAKE_cirko vertigo.png

Nell’ambito della manifestazione saluzzese EFFETTO NOTTE, abbiamo voluto organizzare un appuntamento rivolto alla cittadinanza durante il quale gli animatori di comunità coinvolti nel progetto Alcotra potessero accompagnare i giovani del territorio ed avvicinarli ad un arte, quella circense, che ha un elevato potenziale comunicativo e sociale. I maestri della scuola del Cirko Vertigo, accompagnati dai loro studenti internazionali, hanno incontrato i giovani prima delle esibizioni per un momento di condivisione sulle tecniche espressive e sui percorsi formativi.

Gita a Diano Marina

Le animatrici di comunità che seguono il target #fragili della Valle Varaita hanno organizzato una gita al mare. Un momento di condivisione e di formazione insieme per i volontari che negli ultimi mesi sono stati agganciati attraverso i pomeriggi di #ludusintabula. Un gruppo di oltre 50 persone in tutto ha giovato di questa opportunità.

SMART

Un gruppo di giovani driver territoriali ha ideato sMart.

Un progetto parallelo a Start/Saluzzo, organizzato dal basso da un gruppo di menti. Il diabolico esperimento, tramite una serie di iniziative e progetti  artistico/culturali, si pone di alterare l’ordine prestabilito delle cose. Una temibile combo di realtà e persone accumunate dall’interesse di tracciare nuovi percorsi all’interno del proprio contesto.

Ecco le proposte del mese di maggio:

DESIGN & AUTOPRODUZIONE: incontri teorici e pratici volti a progettare e costruire oggetti di utilità e arredo per lo Spazio Giovani. Un modo per ridare vita a materiali di recupero in modo creativo.

– Mer 8/05: inizio laboratori di coprogettazione (14.30-18.30)
– Mer 15/05: realizzazione arredi di riuso (14.30-18.30)
– Mer 22/05: laboratorio di autoproduzione (14.30-18.30)
– Sab 25/05: Esposizione risultati e festa in Maria Ausiliatrice (dalle 15.00)

SERIGRAFIA: esperimenti pratici per avvicinarsi alla stampa serigrafica, testandone potenzialità e limiti. Gli incontri sono pensati per fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie all’allestimento di un laboratorio personale.

– Sab 11/05: stampa su differenti materiali (15.30-18.30)
– Sab 18/05: teoria dei colori in collaborazione con la guru della serigrafia locale Valeria Cardetti (15.30- 18.30)
– Dom 25/05: Esposizione risultati e festa in Maria Ausiliatrice (dalle 15.00)

un anno di #spaziogiovani

A quasi un anno dall’inaugurazione lo #spaziogiovani con la #salaprove annessa, è già un piccolo grande successo. Non solo è stato riconosciuto come spazio attivo, ma grazie al lavoro dell’equipe di progetto e alle numerose collaborazioni, è diventato luogo di incontro e crescita per la comunità.

𝗗𝗜𝗔𝗠𝗢 𝗜 𝗡𝗨𝗠𝗘𝗥𝗜  – marzo 2019:

🅢🅟🅐🅩🅘🅞 🅖🅘🅞🅥🅐🅝🅘

 7 ASSOCIAZIONI/ENTI COINVOLTI
Mediascena Europa | Informagiovani Saluzzo | I colori dell’amore | Fridays for Future Saluzzo | Tournée da Bar | ASL CN 1 in Salute | La Luna di Vasilika – Onlus

 9 PROGETTI OSPITATI
A tuo rischio e piacere | Weycup | Attiviamoci | YESS.Costituiamoci | com.viso | Approssimazioni | Yepp Monviso | Servizio Civile Volontario

 19 PRENOTAZIONI
 116,5 ORE UTILIZZO EFFETTIVE
 408 PERSONE TRANSITATE NELLO SPAZIO

🅢🅐🅛🅐 🅟🅡🅞🅥🅔

 20 PRENOTAZIONI
 55 ORE EFFETTIVE UTILIZZO
 73 PERSONE TRANSITATE